La ASL risolve il problema della guardia medica togliendola di notte

Un taglio bello e buono che vogliono farci passare come un provvedimento utile alla sicurezza dei medici della “continuità assistenziale”, un modo più elegante per dire guardia medica.

Di fatto gli ambulatori fino a oggi aperti di notte chiudono i battenti e rimane il solo telefono dalle 22,00 in poi.

Gli ambulatori saranno infatti aperti dalle 20,00 alle 22,00 in tutti i giorni feriali. In quelli festivi e prefestivi anche dalle 10,00 alle 12,00.

Cari cittadini non è quindi consigliabile sentirsi male o avere bisogno di una prescrizione urgente di notte; meglio star bene oppure sopportare il dolore fino al giorno dopo…

“La sicurezza dei medici e un servizio migliore ai cittadini”? Macché, semplice risparmio, ennesimo risparmio per la ASL che un giorno sì e l’altro pure limita i servizi e cerca di farci credere che lo fa per il nostro bene.

“Sincerità, un elemento imprescindibile…” cantava Arisa.

CONDIVIDI
PrecedenteProblema risolto
SuccessivoPizza: donne vs uomini
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

1 COMMENTO

  1. La ASL fa notare che il servizio della Guardia medica è attivo anche dopo le 22,00, anche se l’ambulatorio è chiuso. Noi abbiamo infatti scritto che da quell’ora “rimane il solo telefono…”

LASCIA UNA RISPOSTA