Il sindaco di Chieti vuol denunciare Ghinelli!

A Chieti, si sa, c’era la CariChieti, anch’essa acquisita da Ubi Banca.
Ma quello che proprio non va giù al sindaco della città abruzzese Umberto di Primio, è il fatto che intorno al centro abitato ci sono boschi ovunque, ma nessuno li caca.

Il primo cittadino chietino ha dichiarato: “Ad Arezzo di Boschi ne hanno soltanto due, ma fanno per cento.” e ancora “Non è giusto. Voglio verificare se i comportamenti di Ghinelli, che contribuiscono a fare pubblicità a Maria Elena, non siano fuorilegge.” e poi: “da qualche tempo vanno tutti a visitare Arezzo per via di Banca Etruria e della Boschi, mentre nessuno viene a Chieti nonostante che siamo nella merda almeno quanto lo è Arezzo…”

Il sindaco Di Primio ha concluso una affollata conferenza stampa con le seguenti parole: “Ho chiesto un parere all’ufficio legale del Comune e se sarà positivo procederemo con la querela e la richiesta di danni.”

La risposta di Ghinelli è stata lapidaria: “Vieni avanti chietino!”

CONDIVIDI
PrecedentePer i coglioni non c’è medicina
SuccessivoHa avuto la possibilità di vincere un milione di dollari, ma vede la sua ex…
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA