Articolo 293-bis codice penale

La Camera dei deputati ieri ha approvato la proposta di Legge Fiano che introduce nel codice penale l’art.293 bis.

Questo articolo, se passerà anche al Senato, punirà con la reclusione fino a due anni, se non aggravata, la propaganda fascista e nazista.
Punirà tra le altre cose anche la gestualità che rimanda al fascismo.

La norma sembra piuttosto fumosa e per i Giudici non sarà affatto facile applicarla.

Chissà se il reato verrà contestato all’alunno che alzando il braccio intende proporsi come volontario all’interrogazione.
Chissà se verrà contestato al vigile urbano che intima l’alt ad un veicolo.
O a qualsiasi persona che in qualsiasi sede, poichè educato, vuole chiedere la parola.

Non rimane che attendere, curiosi, le prime pronunce della Corte di Cassazione.

Nel frattempo ringraziamo i deputati italiani che finalmente si stanno occupando dei problemi reali che affliggono noi italiani da anni e cioè dal governo Monti all’attuale governo Gentiloni.

CONDIVIDI
PrecedenteIl mal di testa del sindaco Ghinelli
SuccessivoSecchi e bacchette per suonare il rock
Domenico Nucci
Nato a Castiglion Fiorentino nel 1957. Dal 1984 al 1999 fa il Direttore dei Penitenziari tra i quali L'Asinara, Nuoro, Locri e Porto Azzurro per oltre 10 anni. Nel 1999 lascia il Ministero della Giustizia e si iscrive all'Ordine degli Avvocati di Arezzo dove esercita ancora la professione forense.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA