Ad Arezzo la “Mondiale” del Bracco Italiano

Oltre duecento i cani attesi per l’expo di sabato mattina

Verranno da tutto il mondo bracchi italiani e braccofili per partecipare alla seconda edizione della “Mondiale” di razza che avrà luogo ad Arezzo l’8, il 9 e il 10 settembre, organizzata dalla Società Amatori Bracco Italiano (SABI), la manifestazione cinofila ospiterà centinaia di bracchi.
Il presidente SABI, Cesare Manganelli, ha voluto esprimere “un sentito ringraziamento al Comune e alla città di Arezzo per l’accoglienza riservata alla Mondiale.
In particolare a Franco Scortecci, il cui lavoro è fondamentale per il successo e l’organizzazione di una manifestazione così importante”.
Saranno presenti delegazioni di californiani, come di spagnoli e olandesi che si fermeranno nel nostro territorio per due settimane.

Venerdì 8, la “Mondiale” avrà inizio con l’evento più tecnico, ovvero il convegno, presso il Teatro Vasariano alle 17, sullo stato evolutivo del bracco italiano in cui saliranno sul palco alcuni dei più affermati esperti cinofili per indicare il percorso lungo il quale la razza sta sviluppandosi per affermare la sua aderenza agli standard morfologico e funzionale.
Il processo di selezione non può essere infatti inteso come un fenomeno statico, bensì in continua mutazione e che quindi necessita di essere gestito da coloro che hanno la responsabilità zootecnica di evitare deviazioni da quanto previsto negli standard.
Nell’occasione, verrà ufficialmente presentato un volume di 350 pagine, in versione italiana e inglese, pubblicato dalla SABI, del noto autore cinofilo e presidente onorario della SABI, Cesare Bonasegale.

Il sabato mattina, alle 9, le manifestazioni, avranno inizio con la fase coreografica di inaugurazione che prevede nel centro storico della città la sfilata dei vessilli di oltre 15 nazioni presenti alla “Mondiale”, accompagnati dagli sbandieratori, che raggiungeranno piazza Grande.
Qui si svolgerà il saluto delle autorità.
Alle 10, l’avvio dei giudizi morfologici nei ring allestiti al Prato, di libero accesso per tutti coloro che vorranno ammirare da vicino questi magnifici cani.
Nel pomeriggio di sabato, un altro evento di fondamentale importanza: la prima assemblea della SABI International, sempre al Teatro Vasariano alle 16.

Domenica mattina
la verifica finale sul terreno dei cani convenuti alla “Mondiale”, che si svolgerà a Collacchioni – Pieve Santo Stefano e a San Gianni – Sestino.
Seguirà la premiazione di chi avrà fatto il miglior punteggio tra prova e raduno.

E per coloro che invece intendono il bracco italiano un adorabile cane da compagnia?
Il parere dei più autorevoli tecnici, sentenzia che la selezione basata sul lavoro, cioè sulla caccia, fornisce le migliori garanzie per ottenere cani particolarmente intelligenti e addestrabili, qualità essenziali anche per i cani da compagnia.

LASCIA UNA RISPOSTA