Sei Toscana sparge rifiuti per strada…

Come è accaduto per i volontari dei VVF che hanno dato fuoco a qualche bosco per poter poi essere chiamati a spegnerlo e vedersi riconosciuto un pur magro compenso, gli addetti di Sei Toscana, che raccolgono i rifiuti per strada, si sono preoccupati di spargere un po’ di materiale dei fronte al palazzo comunale di Arezzo. Il Sindaco Ghinelli, uscito proprio in quel momento dal palazzo, ha pensato che gli operai volessero indicare che lì dentro c’è molta spazzatura e si è inalberato, ma in realtà gli addetti di AISA volevano soltanto procurarsi del lavoro supplementare…

CONDIVIDI
PrecedenteE’ dare il meglio in ciò che si fa…
SuccessivoPipì alcolica
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA