Continuare la vita di sempre? Impossibile

Ogni volta che questi animali di terroristi islamici prendono un camion o un furgone e falciano decine di persone a me viene il panico.
Gli autisti stragisti sono tutti giovani del Nord Africa, seconda o terza generazione, o addirittura sbarcati pochi mesi fa qui in Europa e già abilitati dall’Isis al massacro.

Molti di questi animali li abbiamo “soccorsi” con le nostre navi o con quelle delle Ong a due passi dalle spiagge libiche.
Quindi noi li salviamo dal naufragio, magari a seguito di accordi con gli scafisti, e loro ci sterminano con vari mezzi.
Perché?
Semplice, per loro eravamo e siamo cani infedeli e crociati da eliminare dalla faccia della terra.
Punto.
Ora la campagna di odio dell’Isis ci dice che tocca all’Italia.
Non mi meraviglio, in molti lo avevano previsto.

Questa è una guerra vera e propria, anzi una guerra di religione, e noi cittadini non possiamo continuare a fare la vita di sempre.
E i nostri governanti devono prendere le contromisure necessarie e idonee ad una guerra.

CONDIVIDI
PrecedenteChi gestisce i migranti ad Arezzo
SuccessivoSulla movida aretina
Domenico Nucci
Nato a Castiglion Fiorentino nel 1957. Dal 1984 al 1999 fa il Direttore dei Penitenziari tra i quali L'Asinara, Nuoro, Locri e Porto Azzurro per oltre 10 anni. Nel 1999 lascia il Ministero della Giustizia e si iscrive all'Ordine degli Avvocati di Arezzo dove esercita ancora la professione forense.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA