Le Avventure di D’Artagnan Ghinelli

Io che sono il Don Chisciotte Aretino, posso raccontarvi come sono andate le cose a Palazzo Cavallo!
Quella sera di alcuni giorni fa, di ritorno dal feudo di Saione dove sfuggì per un soffio all’attacco dei barbari africani, il prode Cavalier Alessandro D’artagnan Ghinelli, posata la spada infuocata sul suo tavolo nobiliare, urlò tutto infervorato “Basta con questi Negroni!”.

Il suo fedele scudiero, Gianfrancesco Athos Gamurrini, giunto al capezzale del suo eroe indefesso, per non essere da meno di lui, sguainata anch’egli la spada, gridò “Si! Giusto! E coi Negroni, via anche tutti gli Americani, i Manhattan e i Moscow Mule”.

Ed è così, che per un mero errore dello scribacchino di corte confusosi sul tipo di divieto da emanare, il nostro prode cavaliere D’Artagnan Ghinelli ha lanciato un anatema contro i cocktail, invece che contro i nemici invasori africani.

A presto, per nuove ed esilaranti avventure dei nostri eroi.
Arezzo, Medioevo, Anno Domini 1017

LASCIA UNA RISPOSTA