San Donato: domenica 6 agosto la cerimonia di offerta del cero e i fuochi d’artificio

Domenica 6 agosto appuntamento con la consueta cerimonia dell’offerta del cero e il seguente spettacolo pirotecnico.
Per motivi di sicurezza, che durante l’intera giornata di domenica sarà vietato l’accesso del pubblico all’interno della Fortezza Medicea.
La Fortezza ospiterà lunedì 7 agosto i fedeli che assisteranno alla cerimonia religiosa dalle 8,15 alle 11.
Dopo di che riaprirà al pubblico il martedì.

Domenica dalle 20,30 ci sarà la sfilata dei gruppi in costume che inizierà da piazza San Domenico, percorrerà via Sassoverde e via Ricasoli e giungerà in piazza della Libertà. Alle 21,15 ingresso dei figuranti in cattedrale dove verrà celebrato il vespro solenne e il sindaco Alessandro Ghinelli accenderà il cero decorato dall’artista senese Rita Rossella Ciani che da anni collabora con l’Istituzione Giostra del Saracino e che con una tecnica speciale rappresenta nel cero stesso il Comune di Arezzo e l’immagine di San Donato.

Con le rappresentative dei quartieri di Porta Crucifera, Porta del Foro, Porta Sant’Andrea, Porta Santo Spirito, del Gruppo Musici della Giostra del Saracino, dell’Associazione Signa Arretii, della Magistratura della Giostra e della rappresentativa del Comune di Arezzo composta da vessilliferi, fanti e valletti recanti il cero da offrire a San Donato, parteciperanno alla cerimonia i gruppi storici della provincia:
Associazione alla corte de’ Medici della città di Sansepolcro,
Compagnia del pallone grosso della Misericordia di Monte San Savino,
Associazione culturale la rocca di Laterina,
Gruppo danza rinascimentale il lauro di Sansepolcro,
Gruppo storico di Chiusi della Verna,
Associazione rievocazione storica città di Montevarchi,
Associazione rievocazioni storiche Subbianesi,
Associazione campus Leonis di Capolona,
Giostra dei rioni di Olmo,
Compagnia arcieri della Chimera di Arezzo.
Alle 22,15 saluti del vescovo Riccardo Fontana nei giardini di palazzo vescovile e gran finale alle 22,45 con lo spettacolo di fuochi d’artificio dalla Fortezza.

LASCIA UNA RISPOSTA