Vivere nel terrore

Vivere nel terrore è come non vivere.
Anzi è peggio.

L’ottanta per cento delle notizie di cronaca parlano di attentati dei terroristi islamici in ogni parte del mondo.
L’Europa è la loro meta preferita purtroppo.

I giornalisti televisivi intervistano persone che vogliono partecipare ad eventi e sempre più numerosi dicono di essere preoccupati.
Giustamente.

Non sai mai a chi tocca e dove.
Tutto è possibile.

Paradossalmente la guerra tradizionale, una delle peggiori invenzioni dell’uomo, è meno inquietante; sai chi è il nemico, è identificato e identificabile.
Qua sembrano tutti nemici o amici in base…a non si sa che cosa.

Io sono Domenico Nucci, non sono capo del Governo, Ministro dell’Interno, capo dei servizi o ufficiale addetto alla sicurezza, ma non mi sento sicuro.

E trovo pazzesco che le istituzioni, in questi momentacci, discutano e perdano tempo sullo IUS SOLI.
…al diavolo!

CONDIVIDI
PrecedenteLa regista della moviola del giorno dopo
SuccessivoScoperto il mistero del buio al Saracino
Domenico Nucci
Nato a Castiglion Fiorentino nel 1957. Dal 1984 al 1999 fa il Direttore dei Penitenziari tra i quali L'Asinara, Nuoro, Locri e Porto Azzurro per oltre 10 anni. Nel 1999 lascia il Ministero della Giustizia e si iscrive all'Ordine degli Avvocati di Arezzo dove esercita ancora la professione forense.

LASCIA UNA RISPOSTA