Lei scrive di cronaca lui scrive di cronaca ma tra loro si scrivono d’amore e sesso Clamoroso gossip dall’ambientaccio della stampa cittadina in cui non c’è giornalista che non spettegoli su questi due piccioncini in redazione

Il caso è come dice il titolo.

lei scrive di cronaca. E’ una giornalista d’Arezzo.

Lui scrive sugli stessi argomenti.
E’ un cronista.
Fa la stessa professione di lei e come lei è d’Arezzo.

Ma quando si scrivono, l’una all’altro e l’uno all’altra, si scrivono non di cronaca ma di bollori d’amore e di sesso ardente.

Digitando come ricci. Figliando sms .
Chattando come conigli.
Telefonandosi sospiri come bramiti di cervi.
Nella stagione dell’accoppiamento.

Chi sono questi due giornalisti che insolitamente si vogliono bene mentre i giornalisti solitamente si odiano fra di loro e Arezzo non fa certo eccezione?

Il pettegolezzo – perché di un classico gossip estivo si tratta – giunge direttamente dall’ambientaccio della stampa cittadina ed è ciò che andremo ad appurare e ve lo sveleremo.

Scruteremo dentro il cuore dell’informazione locale per giungere ai cuori di due operatori della comunicazione cittadini!

Da quanto se ne sa, lui e lei non costituiscono una coppia ufficiale – neanche a livello di unione civile – tanto nella vita sia nella professione.
Bensì formano una realtà di coppia clandestina tanto nel mestiere sia in privato.

Perché si nascondono? Che c’hanno da nascondere? Giocano a nascondino? Con chi giocano a nascondino?

Ma non crediate, però, che il nostro sia un genere di gossip di basso profilo.

Noi non si punta in giù ma si punta in su.

Puntiamo sull’argomento principe della prima pagina.
Non quella in cui troviamo le notizie locali scritte dai giornalisti e date a noi in pasto.
Ma la prima pagina dei pettegolezzi che i giornalisti si danno in pasto tra di loro nel mondaccio della stampa cittadina.

E il gossip principale su cui i nostri cronisti locali   insistono a darsi in pasto da settimane, è appunto questo : due colleghi piccioncini.

Perché i giornalisti ne parlano tanto all’interno del loro ambientaccio ?
Come mai si distraggono da altri argomenti di maggiore interesse?
Ma sono carpiti da questi due cronisti in love?

Un love che è un nuovo love.

Li unirebbe, infatti, un amore da cui non è esatto dire che sia nata una RELAZIONE SENTIMENTALE ma è più esatto dire che è nata una REDAZIONE SENTIMENTALE !

Nel senso che la loro passione sta sconvolgendo l’Ordine dei Giornalisti Cittadini.

Sarebbe, infatti, un coinvolgente rapporto non di secondo piano – come una notizia che non farebbe vendere il giornale neanche in regalo – ma un legame erotico sentimentale eclatante quanto uno scoop.

Non uno scoop gonfiato come certe notizie sensazionalistiche anche in campo locale ( dalle quali vanno escluse le nostre, ovviamente) ma un sentimento esclusivo!

Quanto esclusivo?
Ne risente
, ci domandiamo, l’impegno che lui e lei prima devolvevano nel dare le notizie alla nostra città mentre da quanto si amano passano il loro tempo dandosi notizie l’una all’altro e l’uno all’altra, trascurando i fatti di cronaca locale?

Stando ai si dice, neppure il sesso tra di loro sarebbe un trafiletto che si esaurisce in due righe.

QUA SI PETTEGOLA DI UNA PASSIONE CHE E’ CUBITALE. Come quei titoli a scatola che i giornalisti scrivono quando credono di pubblicare la notizia del secolo. E qualche volta è tale. Spesso invece no.

Tanti interrogativi, un’unica certezza guida questa nostra inchiesta:

IL LORO NIDO D’AMORE E’ IL DESK.

Desk è un termine tecnico giornalistico con cui si indica il posto dove in una redazione lavora il redattore.
Ma per il momento non sappiamo neanche se questi due piccioncini dell’informazione locale sono, oppure no, DUE CUORI E UNA REDAZIONE oppure in DUE REDAZIONI DISTINTE.

Ma siamo in possesso di un indizio: i pettegolezzi da noi raccolti tra i giornalisti ci conducono ad una lei e ad un lui che sono stati visti parlarsi sdolcinatamente.
E qualche spezzone di conversazione è possibile ricostruirlo. Anche se con beneficio di inventario.

Sono questa lei e questo lui i maggiori indiziati!?

Oppure dovremmo cercare i soliti sospetti in un’altra lei e in un altro lui?

E ciò che sveleremo nelle prossime ore. Intanto anche voi sforzatevi di leggere di più la carta stampata, guardate i notiziari televisivi, andate sui siti dell’informazione on line. Vedete un po’ se riuscite a cogliere qualcosa!

Come potrebbe essere una frase d’amore scritta tra le righe o nascosta in un articolo.

Dateci una mano a svelare questo segreto della stampa cittadina.

(Continua)

LASCIA UNA RISPOSTA