Bachi troppi bachi il comune d’Arezzo c’ha troppi bachi

Bug troppi bug.
Stroppia di bachi il Comune d’Arezzo.
E’ bacato. Di baco soffre l@retina, il sito.
Di bachi patisce la banca dati.
Di bug malfunziona il sistema dei servizi on line.
Il baco è un incubo, il difetto per eccellenza.

Meno male che abbiamo un efficiente governo cittadino.
E questo governo contrattacca.
Va a sradicare i bachi.
Debellerà definitivamente i casini dal software.
Facendo la pulizia dei computer in questo week end.

Tutte le componenti di governo daranno man forte durante il fine settimana agli specialisti della pulizia dai bachi.
E da lunedì, nuova vita, l’Ora X è scattata di già, dalle 14 odierne comincia il D-Day, la manutenzione straordinaria di liberazione del Comune di Arezzo dai bachi.

L’operazione nella rete informatica presenta la stessa imponenza dello sbarco in Normandia e come durante la più grande invasione anfibia della storia anche durante la più grande pulizia comunale dai bachi il teatro delle operazioni non sarà accessibile alla popolazione civile.

Qua non è cinema.
E’ una guerra senza quartiere.
Mica è una manutenzione annunciata, qua il Comune mica fa per finta come altri generi di finta manutenzione.
Contro il baco fa sul serio.

Quando la pulizia del computer si fa dura, i duri cominciano a pulire: sprangato lo Sportello Unico in piazza Fanfani sabato 20 maggio; sigillato il centralino telefonico; tappato il sito internet; piombato l’ingresso alle banche dati e ai servizi on line (tanto ma chi cazzo di sabato e di domenica invia pratiche edilizie e ambiente, certificati e residenze online, pagamento multe online, SIT, invio segnalazioni).

O a vedere se così il Comune d’ Arezzo da lunedì torna pulito da bacato che era.

CONDIVIDI
PrecedenteGay Pride
SuccessivoL’evviva al Viva Maria? E’ un fumetto dei Flintstones! Macchè antisemita
Felice Cini
Mi piacerebbe essere Tristano ma sono Felicino, vorrei essere qualcuno ma sono nessuno. Mi piacerebbe raccontare qualcosa di buono ma non ho argomenti. Vorrei un argomento positivo sul mondo che ci circonda ma non mi piace granché ciò che ci circonda. Scrivo su l'Ortica per la mia passione per ciò che non va bene. Mi assomiglia.

LASCIA UNA RISPOSTA