Sei del Pd? Allora saluta il compagno Renzi

Compagno, una parola che era stata abolita perfino per parlare dei ragazzi che vanno insieme a scuola.
La Tanti, assessore comunale alla scuola, quando il Comune promuoveva la campagna di Esselunga per gli scolari, lo faceva a una condizione: che quelli di scuola fossero chiamati amici, non compagni.
Ma lei c’è da capirla, mica è mai stata comunista.
Ma tutti quelli che sono stati comunisti e ora sono nel Pd, quanto avranno patito a non potersi più chiamare compagni, ma solo amici: e poi che fusione sarebbe stata tra Ds e Margherita se chi era stato comunista e ora sta con chi era stato democristiano, avrebbe dovuto chiamarsi amico come si chiamavano i democristiani?

E’ un ragionamento che deve aver fatto anche Renzi, che gli ex comunisti non li voleva più nel suo partito, anche a costo di fare il Patto del Nazareno con Berlusconi.
Ci ha ragionato, specialmente da quando ha preso l’ultima batosta del referendum, e appena è salito sul palco del Lingotto per rilanciare la sua candidatura, ha salutato tutti i renziani e li ha chiamati compagni.
Una rivoluzione che in confronto, quella d’ottobre in Russia viene cancellata dalla storia.

Il ministro Orlando, che va in giro per l’Italia a sostenere la sua candidatura di sinistra alle primarie del Pd, non ha perso tempo: Lunedì sera alla Borsa Merci , prima ancora di cominciare il suo discorso, ha avvertito la folla di ex comunisti che aveva davanti, e anche i tanti renziani in fondo alla sala, che ora aveva l’autorizzazione a chiamare tutti, ex comunisti e ex democristiani, compagni.
Figuratevi gli applausi: quasi quanto quelli delle battute di Renzi.
Il bello è che anche i renziani, mica solo gli ex comunisti, visto che anche loro avevano avuto l’autorizzazione da Renzi, non hanno potuto fare a meno di applaudirlo: ora tutti compagni.

Ora puoi tranquillamente dire che in casa hai un compagno o una compagna, che a scuola hai tanti compagni di scuola, nel lavoro, sempre meno, ma tutti compagni di lavoro, se giochi puoi farlo con compagni di gioco, se fai il calciatore guai se non lo fai con i compagni di squadra, se vai da qualche parte puoi dire che ci vai con compagni di viaggio.
E perfino le ditte in società possono chiamarsi Rossi &co.
La sola cosa che è meglio evitare, se non vai da solo in campagna a fare merenda, è andarci con compagni di merenda. Non piacerebbe neanche al compagno Renzi

LASCIA UNA RISPOSTA