Renzi e Boschi a Chi l’ha Visto

E pensare che ad Arezzo erano di casa: ogni volta che arrivavano c’era mezza città ad aspettarli.
Un trionfo di folla, quando Renzi veniva alla Borsa Merci a presentare uno dei suoi libri.
Quando ormai la Borsa Merci non bastava più, si riempiva perfino il Centro Affari per aiutarlo a vincere alle primarie.
Non parliamo della Boschi che un salto in città lo faceva spesso e volentieri: era sempre festa anche per lei in piazza Sant’Agostino.

Poi Renzi ha detto a Letta: “Enrico stai sereno” e è diventato presidente del consiglio.
E siccome voleva cambiare la Costituzione e cancellare il Senato, dette alla Boschi il superministero delle riforme.
Da allora l’ultima volta che qualcuno ha visto Renzi in terra di Arezzo, è stato quando il suo elicottero ha dovuto atterrare per il maltempo a Badia al Pino.
E l’ultima volta che la Boschi ha fatto un salto ad Arezzo è stato per fare la campagna elettorale al candidato a sindaco Matteo Bracciali, che ora è un ex candidato ma sindaco no.

Renzi no, non venne per fare campagna elettorale per Bracciali sindaco.
Ma non è detto che anche se fosse venuto, Bracciali avrebbe vinto contro Ghinelli.
A Torino Renzi ci andò per fare campagna elettorale per Fassino, e riuscì nell’impresa di farlo perdere con l‘Appendino.
Un’impresa difficile quasi quanto quella dei renziani che riuscirono a far perdere Bracciali, uno dei renziani più renziani d’Italia nella città più renziana d’Italia.

La città che, anche se Renzi e la Boschi li sta cercando a Chi l’ha Visto, anche se loro si guardano bene dal mettere piede ad Arezzo dove, prima che la cancellasse Renzi con il decreto “salvabanche”, c’era BancaEtruria con il babbo della Boschi vicepresidente, è stata una delle poche dove ha vinto il Sì al referendum.
E, anche se la Regione governata dallo scissionista Enrico Rossi non è più matrigna con Arezzo, anche se non tutti sono i più renziani d’Italia, nessuno è uscito dal Pd per entrare nel Dp.

E allora perché Renzi e la Boschi sono così ingrati da non farsi più vedere ad Arezzo?
E perché per andare a cercarli, gli obbligazionisti di BancaEtruria che non c’è più, devono andare a Laterina, alla Normale di Pisa, o andare fino a Roma per lasciargli i saluti con gli striscioni e i megafoni sotto le finestre di qualche ministero?

2 COMMENTI

  1. Si, possiamo dispiacerci per gli obbligazionisti di ex Banca Etruria, costretti a fare qualche centinaia di chilometri per andare a trovarli.
    Ma vuoi mettere il piacere di tutti gli altri aretini, di non averli più tra le balle?

LASCIA UNA RISPOSTA