Web maledetto: dopo la concittadina anche il sindaco è web ossessionato

Ad esserci non c’è unicamente la concittadina ossessionata a casa sua dalle telefonate per il Comune di Arezzo. La sua utenza Telecom – ricorderanno quanti hanno letto la notizia su l’Orticarisulta su Google intestata al Municipio.

Paradosso dei paradossi, c’è qualcun altro che ha un grosso problema nel web. L’Ortica vi dice chi è l’altro web ossessionato.

Stavolta, crediamo, di non poter essere smentiti dalla stampa seria. Ad esempio, dal Corriere di Arezzo.

Questo giornale ha pubblicato nella sua edizione di lunedì la storia della concittadina. L’Ortica l’aveva messa in rete da domenica. Un giornalista direbbe: la sapevamo noi, per cui siamo stati più lesti. Ma a parte questo…

Secondo la stampa seria, il problema della concittadina sarebbe stato magicamente risolto tra sabato notte e domenica. Ma non è così: effettivamente, una consigliera comunale ha il merito, indiscutibile, di essere intervenuta nel sito ufficiale del Comune ma non su Google. Dove il numero privato della concittadina è tuttora intestato al Municipio.

Vedremo se il Corriere di Arezzo riesce a contraddirci anche su quest’altra storia, abbastanza analoga. Comunque, un definitivo Augurio di Buon lavoro! da parte mia alla stampa seria. A risentirci mai.

E veniamo a quest’altra storia:

chi, oltre alla concittadina oramai famosa, ha un problema grosso nel web, è niente popò di meno il sindaco in persona!

Sì, proprio lui! L’ingegner Alessandro Ghinelli.

Da mesi si batte onde ottenere da Wikipedia una correzione di non poco conto! E come la concittadina, anche lui non c’ha cavato un ragno dal buco. Maledetto, maledettissimo web.

wikiWikipedia si sa cos’è: l’enciclopedia internet gestita da editori volontari.

Un volontario vi edita l’elenco di tutti i sindaci della storia del Comune di Arezzo, dal Granducato all’Unità d’Italia…fino a Ghinelli. E sbaglia solo su di lui. E’ grave, no?!

Ma come è possibile Wiki indica in Ghinelli un sindaco di Forza Italia e, conseguentemente, nei berlusconiani il primo partito cittadino. Ma ‘n do?!!!

Come se Wiki indicasse in Renzi il premier di un partito alleato del PD…che ne so? Mettiamo, del partito di Verdini! Sarebbe sbagliato, no? (Bè, mica poi tanto). Comunque, torniamo a Ghinelli:

L’ingegnere si ingegna dal 16 giugno 2015 onde inserire in Wiki la corretta informazione sulla sua appartenenza politica.

Il nostro è un sindaco civico, lo sanno anche i sassi; egli ha una sua associazione civica, lo sanno anche i bambini, OraGhinelli è la prima forza politica cittadina. Forza Italia è la terza.

Ma niente… Wiki fa orecchie sorde come Google con la famosa concittadina!!!!! Che disdetta.

Che per superare questo scoglio non ci voglia l’intervento della consigliera comunale in grado di risolvere, dalla notte al giorno, gli irrisolvibili problemi nati nel web maledetto?

Magari, lo leggeremo sul Corriere di Arezzo, domattina. Chissà.

Articolo correlato:
Ossessionata: telefonano per il comune di Arezzo ma a casa sua

CONDIVIDI
PrecedenteBrexit, Trump e referendum
SuccessivoDemoni col carrello
Felice Cini
Mi piacerebbe essere Tristano ma sono Felicino, vorrei essere qualcuno ma sono nessuno. Mi piacerebbe raccontare qualcosa di buono ma non ho argomenti. Vorrei un argomento positivo sul mondo che ci circonda ma non mi piace granché ciò che ci circonda. Scrivo su l'Ortica per la mia passione per ciò che non va bene. Mi assomiglia.

3 COMMENTI

  1. Mamma mia che noia…..la nullità fatta opinionista…ma poi lo scrivi pure te nella tua presentazione….”Mi piacerebbe raccontare qualcosa di buono ma non ho argomenti”….e allora statte zitto!

  2. Gentilissimo/a, ti lascio a dirmi la tua sulla mia interpretazione alle contorsioni partitiche avvenute ad Arezzo sulle vicende di una società privata attiva in campo sportivo e ti ritrovo a congetturare altre impressioni sul mio conto a proposito non su un’ opinione da me espressa ma sulla segnalazione da me diramata a proposito di Wikipedia che pubblica la fake attribuzione al sindaco in carica della sua militanza in Forza Italia. In effetti se il mass media su cui l’ho scritta mi avesse lasciato libero e in pace di annoiarti, in questo momento avrei altri argomenti per tediarti. Comunque mi congratulo con te, sei un ottimo/a lettore/lettrice de L’Ortica.

    • Caro Felice
      “ Libero e in pace”, con L’Ortica lo sei sempre stato e volendo sempre lo sarai, al di là delle osservazioni esterne che ti sono arrivate, alle quali secondo il mio modesto parere non avresti dovuto dare ascolto.
      È sempre un piacere leggerti.
      Il Direttore

LASCIA UNA RISPOSTA