ULTIMI ARTICOLI

Da più parti, a vario titolo, penne importanti e meno, voci più o meno credibili della città sollecitano a gran voce gli imprenditori aretini a buttarsi in campo per rilevare l'Arezzo Calcio. Come se fosse un atto dovuto, un obbligo morale e materiale, quello di un industriale di aprire il portafoglio, e cacciare il quadrino per una squadra di calcio. Forse,...
Come sempre ad Arezzo, un certo comunismo d'accatto sobilla cuore e coscienze del popolo, si riempie la bocca di ideali, ma quando si tratta di riempire un portafoglio, guarda caso non h quello dei più deboli e dei proletari, ma il proprio. Caso emblematico è la chiusura della Casa delle Culture, baluardo del terzomondismo e punto di riferimento per le...
C’era da aspettarselo. A pochi giorni dalle elezioni il clima si fa rovente, le squadre prendono posizioni e guai a criticare questo o quel politico che viene visto come un santino. Ops, scusate ho parlato di squadre, proprio ora che l’Arezzo calcio rischia il fallimento dopo che un certo Matteoni, romano, aveva fatto promesse proprio come un politico qualunque. La...
Marco Matteoni venne salutato come salvatore della patria (leggasi Arezzo calcio), sopratutto da certi ambienti politici di destra, in primis il sindaco Ghinelli, Cristiano Romani e Paolo Bertini, con proclami grandiosi, visioni di un futuro radioso, manco che questa nuova proprietà scaraventasse in un minuto l'Arezzo dalle paludi delle serie minori alla Champions League. Con il non pagamento degli stipendi,...
Se l'Arezzo è ormai sull'orlo del fallimento è perché tutto ha avuto inizio con il rifiuto di Banca Etruria di proseguire nel rapporto di sponsorizzazione della squadra. Successe con Piero Mancini Presidente e da lì ha avuto inizio la fase discendente che ha portato la squadra in serie D e fino alla disastrosa stagione attuale nella quale ha già...
C’ha messo due mesi, c’ha speso giornate che avrebbe fatto meglio a spendere per tanti aretini che prima di pensare all’Arezzo hanno da pensare a come tirare avanti la famiglia, ma alla fine l’ha capita. Per capire che Matteoni era uno dei soliti cosiddetti imprenditori romani che arrivano ad Arezzo pensando che gli aretini abbiano l’anello al naso, per...
Ah, la carriera e le sgambate per primeggiare a tutti costi !!! Si mormora, a ragion veduta, che in una testata giornalistica locale, il posto da direttore (un bel direttore !!!), ora occupato ma in futuro necessariamente da assegnare, sia aspro terreno di battaglia da parte di rampanti professionisti dell'informazione. Il candidato numero uno, benedetto urbi et orbi dalla proprietà, ha...
Se qualcuno l’avesse detto un paio di giorni fa, l’avrebbero considerato più mirabolante delle promesse dei partiti nel circo di questa campagna elettorale. E invece è proprio vero: Maurizio Bianconi è andato con Casapound. Oh, intendiamoci, mica con quella di Ostia dove ci sono gli amici di Roberto Spada che prende a testate i giornalisti. Lui dei giornalisti è...
E’ proprio un mondo che un se sta più ritti neanche per San Valentino. Ladri rubano le nozze d’oro a 120 coppie che festeggiavano i 50 anni di matrimonio al centro di aggregazione sociale fiorentina. La polizia indaga ma non sa a che santo rivolgersi. Avviso di garanzia a San Faustino.
C’era un tempo dove le notti precedenti le elezioni erano particolarmente movimentate. Gli attivisti dei partiti (sì, un tempo c’erano) prendevano secchio colla e pennello ed andavano ad attaccare i manifesti elettorali negli spazi all’uopo predisposti dal Comune. Lo facevano con entusiasmo ed un po' di goliardia, quando occupavano volentieri anche lo spazio del partito contrapposto. Era una specie di gara che...